X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 19 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Auto in fringe benefit, rileva la stipula dell’atto di assegnazione dal 1° luglio

Stessa data per il requisito della «nuova immatricolazione»

/ Pamela ALBERTI

Sabato, 15 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con riferimento alla nuova disciplina dei fringe benefit per le auto concesse in uso promiscuo ai dipendenti, per individuare i “contratti stipulati a decorrere dal 1° luglio 2020” rileva il momento della sottoscrizione dell’atto di assegnazione da parte del datore di lavoro e del dipendente per l’assegnazione del benefit; la medesima data rileva anche ai fini del requisito della “nuova immatricolazione”. L’atteso chiarimento sulla decorrenza della nuova disciplina prevista dall’art. 51 comma 4 lett. a) del TUIR è stato fornito dall’Agenzia delle Entrate nella risoluzione n. 46 di ieri.

Ai sensi dell’art. 1 comma 632 della L. 160/2019, la nuova disciplina si applica ai veicoli “di nuova immatricolazione (...) concessi in uso promiscuo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU