X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 22 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Fattura al cessionario anche con pagamento a opera di terzi

/ Dario BONSANTO e Emanuele GRECO

Giovedì, 17 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nell’ambito dei rapporti commerciali vi possono essere dei casi in cui il pagamento del corrispettivo per l’acquisto di un bene o di un servizio non venga posto in essere dal cessionario o committente (beneficiario dell’operazione), bensì da un terzo.

Anche nei casi in cui il pagamento del corrispettivo avvenga ad opera di un terzo e non da parte del cessionario o committente (vale a dire colui cui viene ceduto il bene o prestato il servizio), non mutano i criteri di fatturazione, mediante cui il cedente o prestatore esercita il diritto di rivalsa di cui all’art. 18 del DPR 633/72.

Sul punto si registra un risalente e condivisibile intervento dell’Amministrazione finanziaria, con cui è stato chiarito che la fattura deve essere emessa dal cedente del bene o prestatore ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU