X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 13 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Intelligenza artificiale per professionisti e imprese alla prova applicativa

Può rappresentare un valido aiuto per le attività amministrative tipiche a basso valore aggiunto degli studi professionali e delle imprese

/ Paolo BIANCONE, Paolo MESSINA e Silvana SECINARO

Giovedì, 29 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

La pandemia sta ridando con forza ai professionisti il ruolo di consulenti strategici aziendali e per svolgerlo al meglio occorre sgravare gli studi professionali di mansioni ripetitive e, al tempo stesso, ad alto rischio di errore umano.
L’intelligenza artificiale può rappresentare un importante aiuto in quanto consente di automatizzare attività amministrative a basso valore aggiunto tipiche degli studi e delle imprese, reimpiegando le risorse umane in attività più complesse e ad alto valore aggiunto (si veda, ad esempio, “Risparmio di tempo per commercialisti e imprese con l’automazione intelligente” del 9 ottobre 2020).

Un sistema adattivo intelligente è in grado di analizzare i flussi di lavoro, combinando dati storici e tenendo conto di varabili di volatilità dell’organizzazione.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU