X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 27 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

La sicurezza del lavoro ritorna all’Ispettorato nazionale del lavoro

Il DL fiscale introduce misure sui controlli con aumento di risorse umane e potenziamento del potere di sospensione

/ Mario PAGANO

Martedì, 19 ottobre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Dopo oltre 40 anni la competenza sui controlli in tutti i settori in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ritorna a coinvolgere la Stato, che eserciterà tale attribuzione attraverso l’Ispettorato nazionale del Lavoro.

Si tratta di una delle novità di maggior rilievo contenuta nel decreto fiscale, approvato nel Consiglio dei Ministri tenutosi lo scorso 15 ottobre, con il quale sono state approntate nuove misure di rafforzamento della disciplina in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, volte ad arginare il crescente numero di infortuni sul lavoro, anche mortali, che stanno caratterizzando sempre di più la quotidianità del nostro sistema lavoro, proprio in un delicato momento di ripartenza, post pandemia.

In attesa che le modifiche entrino in vigore con la pubblicazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU