ACCEDI
Mercoledì, 29 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / TUTELA DEL PATRIMONIO

Attrazione a tassazione di successioni e donazioni con differenze tra i Paesi

Fondamentale una pianificazione patrimoniale successoria soprattutto in presenza di immobili situati in Francia

/ Elena BATTILORO e Michele SALETTI

Venerdì, 26 maggio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

I trasferimenti a titolo gratuito inter vivos o mortis causa presentano delle tematiche peculiari nei casi in cui ad esempio il dante causa sia residente in Italia e oggetto del trasferimento siano immobili situati all’estero. La rilevanza pratica di tali ipotesi è di notevole importanza, poiché secondo i criteri di collegamento territoriale dell’imposta sulle successioni e donazioni, disciplinati dall’art. 2 del DLgs. 346/90, nel caso in cui il de cuius/donante sia residente in Italia i beni ovunque esistenti sono ivi attratti a tassazione (principio della c.d. “worldwide taxation”).

In tale contesto, suscitano notevole interesse i fenomeni successori immobiliari tra Italia e Francia, che potrebbero riguardare residenti in Italia che hanno effettuato investimenti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU