ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Il datore di lavoro può richiedere di seguire un corso oltre l’orario part time

In questi casi si deve rispettare il limite del lavoro supplementare

/ Giada GIANOLA

Sabato, 15 luglio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20259 depositata ieri, 14 luglio 2023, ha vagliato i limiti entro i quali risulta esigibile dal datore di lavoro la partecipazione del lavoratore part time a un corso di formazione quando tale corso si svolga in un orario lavorativo che non rientri in quello concordato.
La risposta fornita dai giudici di legittimità a tale quesito è stata in senso favorevole all’azienda, avendo affermato che la richiesta datoriale di seguire un corso di formazione in orario corrispondente a quello astrattamente destinabile al lavoro supplementare è legittima e l’eventuale rifiuto opposto dal lavoratore deve essere fondato su comprovate esigenze lavorative, di salute, familiari o di formazione professionale, da allegare e dimostrare, in applicazione del comma

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU