ACCEDI
Giovedì, 13 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Limite «de minimis» di 300.000 euro da calcolare su tre anni

Assonime analizza il nuovo regolamento, che non prevede più il criterio degli esercizi finanziari

/ REDAZIONE

Mercoledì, 6 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Assonime, con la circolare n. 5 di ieri, analizza i nuovi regolamenti della Commissione europea sugli aiuti di Stato de minimis, che, in considerazione della loro modesta entità, sono esonerati dal controllo degli aiuti di Stato in quanto ritenuti senza incidenza sulla concorrenza e sugli scambi tra Stati membri.
Il regolamento de minimis n. 2023/2831 e il regolamento sugli aiuti de minimis per imprese che forniscono servizi di interesse economico generale (SIEG) n. 2023/2832 sostituiscono i precedenti regolamenti scaduti il 31 dicembre 2023 e si applicheranno fino alla fine del 2030 (si veda “Limite «de minimis» innalzato a 300.000 euro dal 2024” del 21 dicembre 2023).

Il nuovo regolamento de minimis generale innalza da 200.000 a 300.000 euro il massimale triennale, cioè la soglia ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU