X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 25 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Intimazione di pagamento con un solo contributo unificato

Censurata la tesi del MEF, sulla moltiplicazione dei contributi in ragione dei previ ruoli

/ Alfio CISSELLO

Venerdì, 14 giugno 2019

Da tempo è controversa la modalità di quantificazione del contributo unificato nel ricorso contro l’intimazione di pagamento, emessa ai sensi dell’art. 50 del DPR 602/73 successivamente alla cartella di pagamento.

Il Ministero dell’Economia e delle finanze, in occasione di Telefisco 2017, aveva specificato che se il contribuente, ad esempio, impugna l’intimazione sollevando la prescrizione, “il valore da considerare per l’intimazione è il valore complessivo degli importi dei tributi presenti in ogni cartella di pagamento sottostante; con riguardo al valore delle singole cartelle, esso è dato dagli importi dei ruoli riferibili ai tributi oggetto del contenzioso”.
“Tradotto” in termini monetari, come prospettato nel quesito posto a Telefisco,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU