X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Tassazione delle pensioni del «secondo pilastro» svizzero per tutti al 5%

Non rileva il richiamo ai lavoratori transfrontalieri riportato nella rubrica dell’art. 55-quinquies del DL 50/2017

/ Salvatore SANNA

Sabato, 20 luglio 2019

Con la risposta interpello n. 286, pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul regime impositivo applicabile da una persone fisica residente che percepirà da un ente pensionistico privato un’erogazione a titolo di prestazione sotto forma di capitale del “secondo pilastro” del sistema previdenziale svizzero (LPP).

Il sistema previdenziale svizzero si basa sul c.d. “sistema dei tre pilastri”:
- il primo pilastro, che garantisce il minimo essenziale nella vecchiaia e in caso di decesso dell’assicurato (AVS), nonché di perdita di guadagno in seguito a invalidità (AI) è obbligatorio e comprende anche l’indennità di perdita di guadagno (IPG) e l’assicurazione contro la disoccupazione (AD);
- il secondo pilastro, anch’esso obbligatorio, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU