X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 gennaio 2020

IMPRESA

La particolare tenuità non incide sulla responsabilità dell’ente

L’eventuale applicazione al soggetto agente della causa di non punibilità per il reato presupposto non impedisce la sanzione amministrativa

/ Stefano COMELLINI

Giovedì, 16 gennaio 2020

La causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto prevista all’art. 131-bis c.p. non è applicabile alla responsabilità amministrativa prevista dal DLgs. n. 231/2001.
Il principio di diritto, ribadito dalla Cassazione con la sentenza n. 1420 depositata ieri, trae fondamento dalla differenza tra la responsabilità penale (che per espressa previsione legislativa può essere esclusa a fronte della particolare tenuità del danno e del pericolo provocati dalla condotta illecita nonché delle altre condizioni richieste dall’art. 131-bis c.p.) e quella dell’ente, definita dal legislatore come “amministrativa”, e conseguente al reato commesso, nel suo interesse o vantaggio, da chi al suo interno si trovi in posizione apicale o sia soggetto all’altrui direzione.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU