X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 22 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Fermo dei rimborsi opponibile in sede di ottemperanza se non c’è il giudicato

/ Antonino RUSSO

Mercoledì, 12 febbraio 2020

Mutuato dalla giustizia amministrativa (che lo introdusse con la riforma del 1989), il giudizio di ottemperanza è un istituto del processo tributario creato dal legislatore e correlato ad un apposito ricorso giurisdizionale preordinato all’adempimento dell’obbligo dell’Amministrazione di conformarsi al giudicato o alla esecuzione provvisoria di sentenze non ancora definitive e, tra queste, quelle di condanna al pagamento di somme in favore del contribuente o relative ad operazioni catastali o ancora di accoglimento di ricorso avverso atti impositivi comportanti il rimborso al contribuente di somme corrisposte in eccesso rispetto alla statuizione della sentenza.

Il giudizio ha una duplice natura: una di merito, assolutamente ristretta alla mera individuazione degli obblighi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU