X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 23 febbraio 2020

FISCO

Agevolazione su beni rivenienti da leasing esclusa con cessioni in blocco

Per registro e ipocatastali fisse la banca o l’intermediario finanziario cedente devono aver risolto un contratto di leasing immobiliare

/ REDAZIONE

Giovedì, 13 febbraio 2020

L’agevolazione prevista dall’art. 35 comma 10-ter.1 del DL 223/2006 (che consente l’applicazione delle imposte di registro, ipotecaria e catastale in misura fissa agli atti di cessione, effettuati da banche e intermediari finanziari, nel caso di immobili rivenienti da contratti di locazione finanziaria risolti per inadempienza dell’utilizzatore) non può trovare applicazione ove l’intermediario cedente abbia ricevuto gli immobili a seguito di cessione in blocco di beni e e rapporti a norma dell’art. 58 del TUB.
Lo chiarisce l’Agenzia delle Entrate nella risposta a interpello n. 54, pubblicata ieri.

La risposta si colloca nel solco della precedente risposta 10 febbraio 2020 n. 40, con la quale l’Agenzia aveva già dichiarato di dover fornire una interpretazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU