ACCEDI
Sabato, 20 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

In arrivo nuove cause di esclusione dal concordato preventivo biennale

Il DLgs. correttivo sembra puntare a restringere la platea

/ Alberto GIRINELLI e Paola RIVETTI

Venerdì, 14 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La pubblicazione del DM del MEF con cui verrà approvata la metodologia sulla base della quale verranno formulate le proposte di concordato preventivo biennale si avvicina, dopo aver ottenuto il via libera da parte del Garante della privacy (provvedimento 6 giugno 2024 n. 361); nel frattempo, le cause di esclusione dal nuovo istituto si moltiplicano, per effetto delle nuove disposizioni contenute all’interno della bozza di DLgs. correttivo che dovrebbe essere esaminata in un prossimo Consiglio dei Ministri.

Le nuove fattispecie che sbarrano l’accesso al concordato preventivo biennale sono dedicate ai soggetti che applicano gli ISA (i contribuenti forfetari non sono coinvolti) e sono verosimilmente accomunate dalla consapevolezza che fissare preventivamente per un biennio i redditi

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU