ACCEDI
Venerdì, 14 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Affrancamento al 31 dicembre, al netto delle minusvalenze

Il regime transitorio per il passaggio all’aliquota del 20% sul capital gain prevede un affrancamento per massa

/ Salvatore SANNA

Martedì, 20 dicembre 2011

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DL 138/2011 ha riformato in modo significativo la disciplina delle rendite finanziarie (redditi di capitale e capital gain). Obiettivo della manovra è quello di sostituire il prelievo del 12,50% (o, in alcuni casi, del 27%) sui suddetti redditi con il prelievo nella misura del 20%, con effetto dal 1° gennaio 2012.

In merito alla modifica dell’aliquota ai fini del regime del capital gain, l’art. 2, commi 29-34 del DL 138/2011 disciplina il regime transitorio finalizzato a permettere ai soggetti che detengono attività finanziarie alla data del 31 dicembre 2011 di “affrancare” i plusvalori latenti nelle suddette attività finanziarie con la “vecchia” aliquota del 12,50%, in modo tale da poter disporre di un nuovo valore “spendibile” all’atto

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU