Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

IL CASO DEL GIORNO

Riparti parziali di liquidazione al test dell’imponibilità

/ Gianluca ODETTO

Lunedì, 2 dicembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Più volte, durante la liquidazione delle società di capitali, vengono effettuati riparti parziali a favore dei soci, generalmente in corrispondenza della vendita di beni di valore elevato che permettono alla società di soddisfare comunque parte dei creditori, oltre ai soci.

La tassazione o meno in capo ai soci di questi riparti parziali di liquidazione non è oggetto né di una regolamentazione normativa specifica, né di chiarimenti ufficiali.
Da una parte, si potrebbe argomentare che, in quanto somme o beni effettivamente percepiti dai soci, essi dovrebbero essere assoggettati a tassazione: l’art. 47, comma 7, del TUIR, inquadra infatti i redditi di liquidazione tra quelli di capitale, per i quali vale il principio di cassa (ci si riferisce, in questa sede, al più semplice caso in cui i

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU