X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Responsabilità dei sindaci se l’omesso controllo ha incidenza nell’illecito

La condotta deve essere riconducibile alla consapevole accettazione del rischio che l’omesso controllo possa consentire il reato fallimentare

/ Stefano COMELLINI

Giovedì, 19 giugno 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la sentenza n. 26399 depositata ieri, la Cassazione ripercorre la sua consolidata giurisprudenza in merito alla responsabilità penale dei sindaci per il reato di bancarotta fraudolenta.
Non ci sono, quindi, connotazioni originali nella decisione che ha rigettato il ricorso, “ai limiti dell’inammissibilità”, dell’imputato, ma un’interessante disamina degli obblighi gravanti sull’organo di controllo e la conseguente penalizzazione delle condotte di violazione degli stessi.

Infatti, fuori dal concorso commissivo nel reato di bancarotta fraudolenta posto in essere dagli amministratori, la questione della responsabilità penale dei sindaci per l’illecito fallimentare, di consueto, è ravvisabile nella forma del concorso omissivo, secondo la previsione dell’art. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU