X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 24 ottobre 2021

FISCO

Sanzioni per tardiva fatturazione, si applica il cumulo giuridico

La Cassazione afferma che quando ci sono diverse violazioni formali sanzionabili, opera sempre la sanzione unica

/ Alfio CISSELLO

Giovedì, 26 giugno 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la sentenza 14401 depositata ieri, la Cassazione si è pronunciata in merito alla sanzionabilità delle plurime tardive fatturazioni.
Per prima cosa, viene ribadito che la tardività della fatturazione non può essere considerata una sanzione di natura formale non sanzionabile ai sensi dell’art. 6 comma 5-bis del DLgs. 472/97, in quanto sono tali le sole violazioni che non incidono sulla determinazione e liquidazione del tributo e non ostacolano in alcun modo i controlli.

Nella fattispecie descritta, in tal caso, non si può sostenere che manchi ogni offensività della condotta, posto che il ritardo, pure quando non comporta sottrazione di imponibile, è potenzialmente idoneo ad ostacolare il controllo.
Tanto detto, i giudici si soffermano sul trattamento sanzionatorio relativo alle plurime

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU