X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 29 gennaio 2020 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Per i commercialisti la webserie di «La Repubblica.it» è sessista e volgare

Il presidente del CNDCEC ha scritto al direttore del quotidiano per esprimere sorpresa e sdegno per la puntata in cui figura una commercialista

/ Michela DAMASCO

Sabato, 7 novembre 2015

Il presidente del CNDCEC, Gerardo Longobardi, ha scritto al direttore del quotidiano La Repubblica, Ezio Mauro, per esprimere “la sorpresa e lo sdegno” della categoria per la quarta puntata della webserie di Repubblica.it “Non c’è problema”, intitolata “Così Luca perse la verginità... fiscale” e pubblicata sulla colonna di destra nella home page del sito, che ha come protagonista un’attrice che interpreta il ruolo di una commercialista, corredata anche da una photogallery con l’inequivocabile titolo “Commercialista tentatrice”.

La webserie, prodotta da La Repubblica e Cattleya in collaborazione con Timvision e in streaming gratuito dal 29 ottobre, è stata ideata da Luca Ravenna, protagonista di ogni episodio, che interpreta un ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU