X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 30 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Più regimi fiscali per imprenditori, snc e sas

In caso di passaggio alla contabilità ordinaria, ci sarebbe anche l’opzione IRI

/ Salvatore SANNA e Simone SUMA

Lunedì, 2 gennaio 2017

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel periodo d’imposta 2017, gli imprenditori individuali e le società di persone commerciali (snc e sas) possono valutare diverse opzioni al fine di definire le disposizioni per determinare il reddito imponibile.
Tale facoltà deriva, infatti, dalle novità introdotte dalla L. 11 dicembre 2016 n. 232 (legge di bilancio 2017), la quale ha previsto, in particolare, l’introduzione:
- della tassazione del reddito dei contribuenti “minori” secondo il principio di cassa;
- del regime dell’imposta sul reddito d’impresa (ex art. 55-bis del TUIR).

Sotto il primo profilo, l’art. 1 comma 17 della L. 232/2016 ha, infatti, modificato i criteri di determinazione della base imponibile delle imprese minori previsti dall’art. 66 del TUIR. A decorrere dal periodo d’imposta

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU