ACCEDI
Venerdì, 12 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Col pagamento del debito tributario diminuzione di pena retroattiva

La disposizione prevede un trattamento sanzionatorio più favorevole che deve trovare applicazione ex art. 2 comma 4 c.p. e art. 7 CEDU

/ Maria Francesca ARTUSI

Giovedì, 2 agosto 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il maggior valore attribuito al pagamento del debito tributario nell’ambito del procedimento penale rappresenta la grande novità introdotta dalla riforma del diritto penale tributario (DLgs. 158/2015). Mentre nella disciplina previgente, tale pagamento poteva integrare unicamente una circostanza attenuante (oltre ad essere presupposto per l’ammissibilità al “patteggiamento”), oggi l’art. 13 del DLgs. 74/2000 rende l’estinzione del debito tributario una causa di non punibilità per talune fattispecie delittuose previste dal medesimo decreto. D’altra parte il nuovo art. 13-bis del DLgs. 74/2000 mantiene (ed incrementa) il valore attenuante della corresponsione del dovuto per i reati a cui non è applicabile la citata causa di non punibilità.

La Corte di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU