X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 22 ottobre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Definizione delle liti fiscali con sconto solo se perdono le Entrate

Ammessi i contribuenti che hanno notificato il ricorso entro il 30 settembre 2018

/ Alfio CISSELLO

Sabato, 6 ottobre 2018

Stando a una bozza di decreto legge contenente disposizioni urgenti in materia fiscale, potrebbe essere in arrivo una definizione delle liti fiscali pendenti che, sotto certi aspetti, si rivela essere maggiormente vantaggiosa rispetto a quella che era stata introdotta dal DL 50/2017.

In primo luogo, ripetendo quello che, a detta di molti, appare essere un errore di fondo, la definizione risulta circoscritta alle liti tributarie in cui è parte l’Agenzia delle Entrate, con la consueta esclusione delle risorse proprie tradizionali dell’UE e dell’IVA all’importazione.
Così, si ripropone il problema della definibilità della lite, che ben può coinvolgere il merito della pretesa, in cui, a torto o a ragione, in giudizio è stato citato il solo Agente della riscossione.

Per rientrare ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU