X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Inammissibile il concordato parziale di gruppo

L’effetto esdebitatorio presuppone che i creditori abbiano a disposizione tutte le risorse del debitore

/ Antonio NICOTRA

Giovedì, 18 ottobre 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con sentenza n. 26005 depositata ieri, la Corte di Cassazione stabilisce che la proposta unitaria di concordato, formulata dalle società appartenenti al medesimo gruppo – collegate da vincoli di direzioni e controllo –, che preveda l’attribuzione ai creditori di ciascuna di esse di una parte del loro patrimonio, e non invece della totalità, è inammissibile.

Nel caso di specie, le società avanzavano una proposta di concordato con funzione liquidatoria, proponendo che il ricavato della cessione di alcuni beni venisse destinato, per la parte che residuava dopo il soddisfacimento dei propri creditori, alle pretese dei creditori delle altre società del gruppo. La Suprema Corte, condividendo la soluzione del giudice di merito, concludeva per l’inammissibilità della proposta concordataria,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU