X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dichiarazioni al 30 novembre, ma non per tutti

Escluse dal maggior termine le dichiarazioni relative ai periodi «interinali» in occasione di liquidazioni, trasformazioni, fusioni e scissioni

/ Gianluca ODETTO

Sabato, 29 giugno 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la conversione del DL 34/2019 diventano definitive le modifiche al calendario delle dichiarazioni dei redditi. L’art. 4-bis comma 2 del decreto, infatti, modifica l’art. 2 del DPR 322/98, il quale ora stabilisce che le dichiarazioni sono presentate:
- entro il 30 novembre dell’anno successivo, per i soggetti IRPEF;
- entro l’undicesimo mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta, per i soggetti IRES.

L’intervento operato dal legislatore:
- è strutturale (e non riguarda, quindi, le sole dichiarazioni da presentare nel 2019);
- diversamente da quanto previsto per la proroga dei versamenti, coinvolge indistintamente i contribuenti ISA e i contribuenti che non sono soggetti a tale metodologia statistica di controllo.

La proroga dei termini in esame ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU