X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 12 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Buste paga più pesanti a novembre per il settore noleggio auto e autorimesse

L’accordo pone anche paletti al ricorso al lavoro stagionale, oltre a definire una regolamentazione di dettaglio per il lavoro agile

/ Alessandro MORI

Mercoledì, 30 ottobre 2019

Il 23 ottobre ANIASA e le OO.SS. Filt-CGIL, Fit-CISL e UILTrasporti hanno rinnovato la disciplina collettiva applicabile ai dipendenti del settore Autorimesse e noleggio automezzi. La nuova disciplina, che rinnova quella derivante dal CCNL 26 luglio 2016, decorre dal 1° gennaio 2019 e scadrà il 31 dicembre 2021.

In primo luogo si segnala l’incremento dei minimi retributivi, che con decorrenza 1° novembre 2019 assumono i seguenti valori: Liv. Q1, 1.790,74 euro; Liv. Q2, 1.790,74 euro; Liv. A1, 1.790,74 euro; Liv. A2, 1.683,30 euro; Liv. B1, 1.522,10 euro; Liv. B2, 1.450,49 euro; Liv. B3, 1.387,80 euro; Liv. C1, 1.360,93 euro; Liv. C2, 1.199,80 euro; Liv. C3, 1.119,19 euro; Liv. C4, 895,37 euro. Altri aumenti sono previsti da marzo 2020 e da gennaio 2021.

Previsto altresì un importo una tantum ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU