X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 4 aprile 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nulla ma sanabile la notifica del ricorso all’ex Equitalia

Non opera, secondo le Sezioni Unite, la regola dell’ultrattività del mandato

/ Antonino RUSSO

Lunedì, 17 febbraio 2020

Il passaggio, avvenuto il 1° luglio 2017, da Equitalia spa ad Agenzia delle Entrate-Riscossione ex DL 193/2016, ha creato una serie di problematiche processuali.
Il dubbio più immediato, cioè quello relativo agli effetti di tale cambio sui processi pendenti, è stato risolto da una univoca giurisprudenza, secondo cui l’estinzione de qua non determina l’interruzione dei processi pendenti, né la necessità di costituzione in giudizio di Agenzia delle Entrate-Riscossione, non andando a integrare un’ipotesi di successione nel processo ex art. 110 c.p.c., bensì di successione nei rapporti giuridici controversi ex art. 111 c.p.c e ciò ancorché vi sia stata la previsione legislativa del subentro del nuovo ente “a titolo universale, nei rapporti giuridici attivi e passivi, anche ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU