Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 27 settembre 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Servizi di accesso ai fini IVA se c’è il biglietto o il corrispettivo

/ Maria Giulia BORSA e Emanuele GRECO

Martedì, 10 novembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’organizzazione di corsi di formazione o di seminari professionali nei confronti di soggetti passivi IVA, dietro pagamento di un corrispettivo, è riconducibile al servizio di accesso relativo a manifestazioni o eventi di carattere educativo il cui luogo di imposizione ai fini IVA, ai sensi dell’art. 53 della direttiva 2006/112/Ce, deve essere individuato nello Stato in cui si svolge materialmente l’evento formativo.

A stabilirlo è la Corte di Giustizia Ue nella causa C-647/17, in cui per la prima volta viene esaminato l’ambito applicativo dell’art. 53 della citata direttiva (a livello nazionale art. 7-quinquies lett. b) del DPR 633/72) relativo alle prestazioni di servizi per l’accesso a manifestazioni educative, culturali e simili (si veda “Accesso ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU