X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Riscatto parziale per gli iscritti a fondi complementari con accordo aziendale

L’Agenzia delle Entrate chiarisce poi il trattamento fiscale dell’ulteriore riscatto per la quota residua contestuale al riscatto parziale

/ Giada GIANOLA

Mercoledì, 12 maggio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risposta a interpello n. 330 pubblicata ieri, 11 maggio 2021, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che, in caso di adesione a un accordo collettivo aziendale di incentivo alla risoluzione del rapporto di lavoro, previsto dalla normativa emergenziale quale eccezione al divieto di licenziamento per motivi economici, il riscatto della posizione individuale esercitato dagli iscritti a un fondo di previdenza complementare rientra tra le ipotesi di riscatto parziale di cui all’art. 14 comma 2 lett. b) del DLgs. 252/2005.

Per effetto di tale disposizione gli statuti e i regolamenti, qualora vengano meno i requisiti di partecipazione alla forma pensionistica complementare, stabiliscono il riscatto parziale, nella misura del 50% della posizione individuale maturata, nei casi di cessazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU