X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 20 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Riciclaggio anche per delitti colposi e contravvenzioni

Approvato in esame preliminare un decreto che recepisce la Sesta direttiva antiriciclaggio

/ Maria Francesca ARTUSI

Giovedì, 12 agosto 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Per la lotta al riciclaggio vanno predisposti strumenti sempre più efficaci e in questa prospettiva si è mossa la Direttiva (Ue) 2018/1673, che ha richiesto agli Stati membri di attuare misure di natura penale più rigorose per punire e per prevenire gli illeciti connessi al riutilizzo di denaro o beni provenienti da attività criminose.
Sulla scia di tali indicazioni il Consiglio dei Ministri, il 5 agosto scorso, ha approvato in esame preliminare un DLgs. contenente alcune proposte di modifica alle norme del codice penale dedicate a ricettazione (art. 648 c.p.), riciclaggio (art. 648-bis c.p.), impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita (art. 648-ter c.p.) e autoriciclaggio (art. 648-ter1 c.p.).

L’intervento principale riguarda l’inclusione tra i reati presupposto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU