X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 7 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Legato di denaro fuori dalle passività nella dichiarazione di successione

In quanto legato di genere, costituisce un debito dell’erede e non dell’eredità

/ Cecilia PASQUALE

Sabato, 4 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il legato di somme di denaro, contenuto in un testamento olografo ove si individuano i depositi da cui trarre le somme, costituisce un legato di genere a carattere obbligatorio che, in dichiarazione, non deve essere indicato tra le passività (quadro ED), in quanto, ancorché legato, non rappresenta un peso che grava sull’asse ereditario ma un debito degli eredi. Di conseguenza, l’importo del legato non viene riportato nel quadro di riepilogo dell’asse ereditario (quadro EE), ma viene considerato in sede di liquidazione dell’imposta di successione in relazione al beneficiario dello stesso.

Questo il parere espresso dall’Agenzia delle Entrate nella risposta a interpello n. 577, pubblicata ieri, che risponde al quesito dell’esecutore testamentario sulle modalità ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU