Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 5 dicembre 2022 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Proroga al 31 dicembre per le domande di ingresso di cittadini stranieri formati all’estero

/ REDAZIONE

Martedì, 27 settembre 2022

x
STAMPA

Con la circ. n. 6707 del 23 settembre 2022, pubblicata ieri sul proprio sito internet, il Ministero del Lavoro, congiuntamente al Ministero dell’Interno e al Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, ha comunicato la proroga dal 30 settembre al 31 dicembre 2022 del termine fissato per presentare le istanze di conversione di permessi di soggiorno in lavoro subordinato/autonomo da permessi di soggiorno rilasciati ad altro titolo e per l’ingresso dei cittadini extracomunitari inseriti in progetti di formazione all’estero indicati all’art. 4 del DPCM 21 dicembre 2021 (decreto flussi 2021). Tale proroga, si precisa, è stata ritenuta opportuna al fine di consentire l’utilizzo totale delle relative quote disponibili tra quelle previste dal citato decreto flussi 2021.

In particolare, si ricorda che per l’anno 2021 è stato fissato in 69.700 unità la quota complessiva massima di cittadini non comunitari ammessi in Italia per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo (27.700 unità) e di lavoro subordinato stagionale (42.000 unità).

Operativamente, le domande potranno essere presentate con le modalità telematiche e con le procedure già indicate nella circ. n. 116/2022 del 5 gennaio scorso.
In merito, si ricorda che ai fini della compilazione e dell’inoltro telematico delle domande in questione mediante l’apposito modulo, è necessario il possesso di un’identità SPID.

TORNA SU