Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

FISCO

La riunione dei ricorsi sorpassa il giudice monocratico

I processi riuniti dovrebbero essere decisi tutti dinanzi al Collegio di tre giudici

/ Rebecca AMATO

Giovedì, 29 settembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

La recente riforma in materia di processo tributario adottata con la L. n. 130/2022 ha introdotto l’Ufficio del giudice monocratico, quale organo investito per la risoluzione delle controversie c.d. “minori”, ovvero di quelle di valore fino a 3.000 euro (ai fini della determinazione del valore vedasi l’art. 12 comma 2 del DLgs. 546/92). Per cui, i ricorsi notificati a partire dal 1° gennaio 2023, entro la suddetta soglia, verranno assegnati al giudice monocratico, tanto al fine di deflazionare il contenzioso del giudice collegiale delle Corti di Giustizia tributaria.

L’introduzione di tale Ufficio, previsto dall’art. 4-bis del DLgs. 546/92 e fermo restando quello del giudice collegiale competente per tutte le controversie di valore superiore alla suddetta

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU