ACCEDI
Domenica, 14 aprile 2024

IMPRESA

Esonero dal cambio di destinazione d’uso per le sedi e i locali degli ETS

L’agevolazione opera limitatamente agli enti dotati di tale qualifica e fintanto che la medesima persiste

/ Paola RIVETTI

Martedì, 22 novembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la nota n. 17314 datata 17 novembre, il Ministero del Lavoro è tornato sull’agevolazione prevista dall’art. 71 comma 1 del codice del Terzo settore, che prevede la compatibilità delle sedi e dei locali utilizzati dagli enti del Terzo settore (ETS) per lo svolgimento delle attività istituzionali, purché non di tipo produttivo, con tutte le destinazioni d’uso di cui al DM 2 aprile 1968 n. 1444, indipendentemente dalla destinazione urbanistica.

Nell’affrontare il caso specifico (riguardante la realizzazione di campi da gioco in zona agricola in forza di titoli edilizi richiesti da un’associazione sportiva dilettantistica), il Ministero coglie l’occasione per approfondire la disposizione e definirne i limiti applicativi, definendola come “una norma di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU