ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Scissione mediante scorporo alla prova dei benefici fiscali

Il nuovo art. 2506.1 c.c. dovrebbe comportare l’estensione del regime di neutralità fiscale e del registro fisso anche alle operazioni di «scorporo»

/ Riccardo MICHELUTTI e Euplio IASCONE

Mercoledì, 29 marzo 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il nuovo art. 2506.1 c.c. (inserito dal DLgs. n. 19 del 2 marzo 2023, attuativo della direttiva Ue 2019/2121 del 27 novembre 2019, che modifica la direttiva Ue 2017/1132 in materia di trasformazioni, fusioni e scissioni transfrontaliere) introduce la possibilità di effettuare l’operazione di scissione assegnando le azioni o quote di una o più società beneficiarie neocostituite non ai soci della società scissa, bensì alla società scissa stessa.
A seguito di tale novità normativa, il trasferimento di attività e passività dalla società scorporanda e il suo apporto alla società beneficiaria neocostituita può quindi avvenire indifferentemente mediante un’operazione di conferimento o un’operazione di scissione.

Per quanto gli aspetti tributari dell’operazione non siano stati ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU