ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Si rafforza la tesi della doppia iscrizione per il liquidatore nella liquidazione controllata

L’orientamento che va affermandosi risponde a una logica di maggiore specializzazione del professionista

/ Tommaso NIGRO

Martedì, 18 luglio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il tema della nomina del “liquidatore” nel particolare alveo della liquidazione controllata del sovraindebitato ha creato, sin dalle prime applicazioni, un contrasto interpretativo che si sta acuendo.

L’art. 270 del DLgs 14/2019 (CCII) prevede, in tema di apertura della liquidazione controllata, che “con la sentenza il Tribunale: b) nomina il liquidatore, confermando, in caso di domanda presentata dal debitore, l’OCC di cui all’articolo 269 o, per giustificati motivi, scegliendolo nell’elenco dei gestori della crisi di cui al decreto del Ministro della giustizia 24 settembre 2014, n. 202”, dando luogo a una disposizione che, quantomeno a prima lettura, potrebbe apparire “autosufficiente” nella misura in cui prevede che nella scelta ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU