ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Incerta la comunicazione per l’inattività del registratore telematico

Con un odg, il Governo si impegna a semplificare la gestione dei periodi di chiusura prolungata da parte degli esercenti

/ Corinna COSENTINO e Simonetta LA GRUTTA

Sabato, 19 agosto 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nelle ipotesi di prolungata inattività del registratore telematico, ad esempio per ferie o chiusura stagionale, gli esercenti attività di commercio al minuto e simili sarebbero tenuti a darne comunicazione all’Agenzia delle Entrate. In assenza di tale adempimento, si prospetta l’invio, da parte dell’Agenzia medesima, di una richiesta di chiarimenti a mezzo PEC, con l’obbligo di comunicare il motivo della mancata trasmissione dei corrispettivi.
È questo il quadro che emerge dall’ordine del giorno n. 9/1239-A/73 approvato alla Camera il 31 luglio scorso con il quale, tuttavia, il Governo si è impegnato a valutare l’opportunità che gli esercenti possano gestire, senza ulteriori aggravi burocratici, la trasmissione dei corrispettivi nei periodi di chiusura.

L’“allarme” ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU