ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Alla Cassazione la questione dell’applicabilità del privilegio fondiario

La questione attiene all’operatività o meno del privilegio processuale ex art. 41 comma 2 del TUB a fronte dell’apertura di una delle procedure del CCII

/ Tommaso NIGRO

Venerdì, 3 novembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

La questione della sopravvivenza nel Codice della crisi del c.d. “privilegio fondiario”, che ha animato le prime riflessioni degli operatori (si veda “Nella liquidazione giudiziale non opera il privilegio fondiario” del 15 settembre), è destinata a risolversi definitivamente per effetto del rinvio pregiudiziale alla Cassazione operato dal Tribunale di Brescia del 3 ottobre 2023 n. 633.

Il nuovo strumento introdotto con l’art. 363-bis c.p.c., di grande utilità anche pratica, stabilisce che il “giudice di merito può disporre con ordinanza, sentite le parti costituite, il rinvio pregiudiziale degli atti alla Corte di cassazione per la risoluzione di una questione esclusivamente di diritto”, nel concorso di quattro condizioni: la questione deve essere “necessaria ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU