ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Il commercialista resta iscritto all’Albo anche se chiude la partita IVA

Il possesso della partita IVA non è requisito richiesto ai fini dell’iscrizione

/ Monica VALINOTTI

Mercoledì, 28 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il CNDCEC, nel Pronto Ordini n. 24 del 26 febbraio 2024 ha chiarito che il professionista iscritto all’Albo che decida di “chiudere” la propria partita IVA può mantenere l’iscrizione, purché non versi in una situazione di incompatibilità.

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 36 commi 1 e 2 del DLgs. 139/2005, ai fini dell’iscrizione nell’Albo occorre che il professionista:
- sia cittadino italiano, ovvero cittadino di uno Stato membro dell’Ue o di uno Stato estero a condizione di reciprocità;
- goda del pieno esercizio dei diritti civili;
- sia di condotta irreprensibile;
- abbia la residenza o il domicilio professionale nel circondario in cui è costituito l’Ordine cui viene richiesta l’iscrizione o il trasferimento;
- non abbia riportato

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU