ACCEDI
Sabato, 20 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Nel concordato adesione della P.A. espressa con il correttivo ter

Il decreto contiene novità sul trattamento dei crediti tributari e contributivi

/ Antonio NICOTRA e Marco PEZZETTA

Giovedì, 13 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il decreto correttivo ter del Codice della crisi, di cui al DLgs. 14/2019, in attuazione della L. 20/2019 e della L. 53/2021, stando all’ultima bozza circolata contiene diverse novità sul trattamento dei crediti tributari e contributivi.

Guardando al concordato, si registra la riscrittura dell’art. 88: è stabilito nel nuovo testo che, con il piano di concordato il debitore, esclusivamente mediante proposta presentata ai sensi della predetta norma, può proporre il pagamento, parziale o anche dilazionato, dei tributi e dei relativi accessori amministrati dalle agenzie fiscali – ma non si fa menzione espressa, a differenza delle precedenti bozze, degli enti territoriali – nonché dei contributi e premi amministrati dagli enti previdenziali e dei relativi accessori, se il piano ne prevede

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU