X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 27 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Sanità privata, ancora pochi giorni per comunicare i compensi dei professionisti

Entro il 30 aprile, le strutture devono inviare all’Agenzia delle Entrate l’ammontare riscosso nel 2009 per conto di chi ha svolto lavoro autonomo

/ Paola RIVETTI

Martedì, 27 aprile 2010

x
STAMPA

Scade venerdì 30 aprile 2010 il termine entro cui le strutture sanitarie private devono comunicare telematicamente all’Agenzia delle Entrate l’ammontare dei compensi complessivamente riscossi nel 2009 in nome e per conto dei professionisti che operano presso le proprie strutture.

L’art. 1 commi 38-42 della L. 296/2006 ha infatti previsto che le strutture sanitarie (intendendosi per tali le società, gli istituti, le associazioni, i centri medici e diagnostici in qualsiasi forma organizzati, operanti nel settore dei servizi sanitari e veterinari) che ospitano, mettono a disposizione dei professionisti, ovvero concedono loro in affitto i locali della struttura aziendale per l’esercizio di attività di lavoro autonomo mediche o paramediche sono tenute:
- ad incassare il compenso ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU