ACCEDI
Domenica, 16 giugno 2024

FISCO

Monitoraggio al test dell’individuazione del «titolare effettivo»

La nozione di titolare effettivo rischia di ampliare troppo l’ambito di applicazione della disciplina

/ Salvatore SANNA

Lunedì, 28 ottobre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

A partire dal 4 settembre 2013, data di entrata in vigore della riforma sul monitoraggio fiscale di cui alla L. 97/2013, sono tenuti alla dichiarazione delle attività detenute all’estero non solo i possessori formali delle stesse (persone fisiche, enti non commerciali e società semplici), ma anche coloro che, pur non essendo i possessori diretti, sono considerati i titolari effettivi dell’investimento, secondo quanto previsto dall’art. 1 comma 2 lett. u) dell’allegato tecnico del DLgs. 231/2007.

Secondo tale disposizione, per titolare effettivo s’intende, in caso di società:
- la persona fisica o le persone fisiche che, in ultima istanza, possiedano o controllino un’entità giuridica, attraverso il possesso o il controllo diretto o indiretto di una percentuale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU