ACCEDI
Mercoledì, 21 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Accertamento sulla base del ricarico medio solo con scostamento rilevante

In mancanza di netta divergenza tra redditività presunta e dichiarata, viene meno il presupposto per l’accertamento analitico-induttivo

/ Alessandro BORGOGLIO

Giovedì, 27 novembre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tra le metodologie accertative da sempre più utilizzate dall’Amministrazione finanziaria vi è quella della ricostruzione indiretta della posizione fiscale del contribuente, e quindi dei suoi ricavi o del suo volume d’affari, attraverso l’utilizzo di indici e medie statistiche. In particolare, si ricorre spesso all’applicazione di percentuali medie di ricarico per determinare il reddito imponibile del contribuente, pur avvalendosi di percorsi accertativi diversi.

Prendendo le mosse dall’accertamento induttivo puro, occorre ricordare che lo stesso è esperibile in alcuni casi tassativamente previsti dagli artt. 39, comma 2 del DPR 600/1973 e 55 del DPR 633/1972 (ai fini IVA), in base ai quali, tra l’altro, tale procedura accertativa è utilizzabile in caso di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU