X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

LAVORO & PREVIDENZA

Le ferie 2017 non godute devono essere fruite entro il 30 giugno

Il mancato godimento entro i 18 mesi successivi alla maturazione espone l’azienda al rischio di sanzioni amministrative e al versamento dei contributi

/ Daniele SILVESTRO

Martedì, 11 giugno 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il 30 giugno 2019 è il termine ultimo per l’azienda per far fruire i giorni di ferie maturate dai lavoratori nel corso dell’anno 2017.
Il DLgs. 66/2003, all’art. 10, dispone, in armonia con l’art. 36 Cost., un periodo minimo di ferie annue non inferiori alle quattro settimane, di cui due devono essere godute dal lavoratore in modo continuativo entro il 31 dicembre, mentre le restanti due entro i 18 mesi successivi all’anno di maturazione, salvo eventuali modifiche previste dal CCNL di settore.
La contrattazione collettiva può infatti intervenire allungando il periodo di riferimento dei 18 mesi, oltre che stabilire ulteriori giorni in aggiunta alle quattro settimane, che possono essere utilizzati secondo i termini e le modalità stabilite dalle stesse parti sociali.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU