X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 15 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Le DSU presentate dopo il 1° settembre sono valide fino a fine anno

/ REDAZIONE

Venerdì, 13 settembre 2019

L’INPS, con un comunicato stampa di ieri, 12 settembre 2019, ricorda le novità apportate alla validità delle DSU introdotte dall’art. 7 del DL 101/2019 al c.d. “decreto crescita” (DL n. 34/2019, convertito dalla L. n. 58/2019), che a sua volta aveva modificato la disciplina contenuta nel DLgs. 147/2017.

In particolare, le DSU presentate successivamente al 1° settembre avranno validità dalla data di presentazione fino al 31 dicembre 2019. Per il calcolo dell’ISEE saranno presi in considerazione i redditi percepiti nel corso del 2017 e la situazione patrimoniale al 31 dicembre 2018.

A partire dal 1° gennaio 2020 le DSU avranno validità a partire dalla data di presentazione fino al 31 dicembre, mentre i redditi percepiti e i patrimoni posseduti presi a riferimento saranno quelli di due anni prima. Per il 2020, quindi, i redditi e i patrimoni di riferimento saranno quelli del 2018.

In caso di convenienza per il nucleo familiare, resta ferma la possibilità di aggiornare i dati prendendo a riferimento i redditi e i patrimoni dell’anno precedente.

TORNA SU