X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 21 novembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

Ipoteca su immobili da rilevare tra i fondi solo se la perdita è probabile

Secondo CNDCEC e FNC, la frequenza di accadimento deve essere valutata in base ad adeguati flussi informativi

/ Silvia LATORRACA

Martedì, 15 ottobre 2019

Con il documento di ricerca pubblicato ieri, 14 ottobre 2019, la Fondazione nazionale dei commercialisti e il CNDCEC hanno analizzato la tematica relativa alla rilevazione e alla valutazione in bilancio delle passività potenziali, soffermandosi, in particolare, sulla fattispecie delle garanzie.

In via preliminare, si richiama l’art. 2424-bis comma 3 c.c., ai sensi del quale “gli accantonamenti per rischi ... sono destinati soltanto a coprire perdite o debiti di natura determinata, di esistenza ... probabile, dei quali tuttavia alla chiusura dell’esercizio sono indeterminati o l’ammontare o la data di sopravvenienza”.
Non ritenendo sufficienti le sole indicazioni codicistiche, il documento di ricerca ritiene necessario, per circoscrivere il concetto di passività potenziale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU