X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 13 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Scade a fine anno il termine per l’invio del country by country report

In sede di dichiarazione dei redditi occorre indicare il soggetto tenuto all’adempimento

/ Luisa CORSO e Gianluca ODETTO

Martedì, 19 novembre 2019

Entro il 31 dicembre 2019 le società controllanti di gruppi multinazionali residenti in Italia, i cui ricavi consolidati eccedono i 750 milioni di euro, sono tenute a inviare all’Agenzia delle Entrate il c.d. “country by country reporting” riferito ai periodi chiusi al 31 dicembre 2018 (art. 1 commi 145-146 della L. 208/2015).
In base al provv. n. 275956/2017, infatti, la comunicazione deve avvenire entro i 12 mesi successivi all’ultimo giorno del periodo di imposta di rendicontazione.

Si tratta di una rendicontazione finalizzata a disvelare la struttura del gruppo, i redditi prodotti (inclusi quelli derivanti da transazioni infragruppo), le imposte pagate e quelle di competenza e, più in generale, gli “indicatori di attività economica effettiva”.
L’obbligo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU