X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 17 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Bonus per beni strumentali ordinari e super-ammortamento da confrontare

La nuova agevolazione potrebbe consentire una maggior velocità di fruizione per alcuni beni

/ Pamela ALBERTI e Gianluca ODETTO

Mercoledì, 22 gennaio 2020

Per comprendere l’effettivo vantaggio fiscale derivante dal nuovo credito d’imposta per investimenti in beni strumentali “ordinari” è utile fare un confronto con il super-ammortamento. Da alcuni semplici riscontri empirici emerge come le variabili che più contribuiscono ad amplificare le differenze siano rappresentate dalla velocità di fruizione della “vecchia” agevolazione e dall’aliquota d’imposta del soggetto beneficiario.

Il nuovo credito d’imposta del 6% può essere fruito in 5 quote annuali di pari importo dal periodo d’imposta successivo a quello di entrata in funzione del bene (acquisto ed entrata in funzione del bene nell’anno 1, risparmio d’imposta dall’anno 2), e ciò indipendentemente dal periodo di ammortamento

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU