X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 6 aprile 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Definizione degli avvisi bonari sempre nei 90 giorni per gli intermediari

/ Alfio CISSELLO e Massimo NEGRO

Lunedì, 24 febbraio 2020

In ragione di una censurabile prassi degli uffici finanziari, quando, successivamente al recapito telematico dell’avviso bonario all’intermediario abilitato, la pretesa viene parzialmente archiviata, la definizione deve avvenire nei trenta giorni successivi, in applicazione dell’art. 2 del DLgs. 462/97.
Detto diversamente, “salta” il termine dei novanta giorni, che cede il passo al più breve termine di trenta giorni.

Esemplificando, ipotizziamo che l’avviso venga recapitato all’intermediario il 12 febbraio 2020 e che questi, tempestivamente, ne chieda la parziale archiviazione. La successiva comunicazione di rideterminazione delle somme perviene il 28 febbraio.
Per le Entrate, la definizione (quindi il pagamento di tutte le somme o della prima rata) deve

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU