X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 29 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Penalty protection nel Patent box a prescindere dall’autodeterminazione

L’Agenzia chiarisce che si tratta di una misura di carattere generale: può accedervi anche chi non è o non era tenuto a presentare l’istanza di ruling

/ Pamela ALBERTI

Venerdì, 25 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tutte le categorie di soggetti che optano per il regime Patent box possono fruire delle disposizioni della penalty protection, a prescindere dall’esercizio dell’opzione per l’autodeterminazione di cui al comma 1 dell’art. 4 del DL 34/2019. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 400 di ieri, fornendo indicazioni sulle “nuove” disposizioni sul Patent box. Al riguardo, si ricorda che l’Agenzia delle Entrate aveva reso disponibile, in consultazione pubblica, uno schema di circolare a febbraio 2020, la cui versione definitiva tuttavia non risulta ancora pubblicata.

L’art. 4, comma 1 del DL 34/2019 ha inteso semplificare le procedure di fruizione del Patent box, consentendo di determinare e dichiarare direttamente ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU