X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 26 novembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Liquidazione giudiziale subordinata alla soluzione concordata della crisi

Il decreto correttivo introduce la pregiudizialità attenuata, senza impedire l’attività istruttoria

/ Antonio NICOTRA

Mercoledì, 21 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Lo schema di decreto correttivo e integrativo del DLgs. 14/2019, approvato in via definitiva, tra le altre novità, interviene sull’art. 19 del DLgs. 14/2019, che regola il procedimento di composizione assistita della crisi.

È chiarito, in primo luogo, che tra i poteri istruttori dell’OCRI rientra anche quello di acquisire dal debitore (e di ordinare l’esibizione di) tutti i documenti ritenuti utili per il procedimento di composizione della crisi. Sotto questo profilo, tuttavia, permangono le incertezze (atteso il silenzio della norma) sulle conseguenze dell’eventuale inadempimento del debitore.

Lo schema di decreto correttivo, inoltre, precisa che l’OCRI può attestare la veridicità dei dati aziendali solo nel caso in cui almeno uno dei componenti del collegio abbia ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU