X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 17 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Aliquota zero per i beni anti COVID in attesa di una proroga

Rinnovato dalla Commissione Ue sino al 30 aprile 2021 il regime di franchigia per le importazioni

/ Luca BILANCINI e Emanuele GRECO

Venerdì, 30 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

All’indomani della decisione della Commissione europea (decisione Ue 28 ottobre 2020 n. 1573), con la quale è stata prevista la proroga, sino al 30 aprile 2021, delle esenzioni sui dazi e sull’IVA all’importazione che gravano sui dispositivi medici e di protezione individuale per il contrasto alla diffusione della pandemia da COVID-19, sarebbe auspicabile che possa essere oggetto di differimento anche la disposizione, prevista dall’art. 124 del DL 34/2020, che consente l’applicazione dell’aliquota zero alle cessioni di beni anti COVID-19.

Nel confermare le agevolazioni sulle importazioni, la Commissione Ue ha riconosciuto che le misure si sono rivelate utili, avendo consentito “alle organizzazioni pubbliche o alle organizzazioni autorizzate dalle autorità ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU